Archivi del mese settembre, 2011

Le spese bancarie sono in aumento

E ‘il monito che ha fatto questa settimana la Organizzazione dei Consumatori e degli Utenti (OCU) per fare il punto le commissioni applicate dalle banche per i loro prodotti e servizi basati su uno studio da parte della Commissione europea. Secondo l’ OCU , le banche non sembrano essere disposte a perdere soldi in questa crisi e clienti che utilizzano dei prodotti finanziari per compensare il calo dei profitti saranno tenuti a far fronte all’ aumento delle commissioni, anche perché buona parte dei paesi in cui tali misure prenderanno corpo sembrano proprio autorizzare gli istituti bancari ad agire in tal senso.

tagliare-le-commissioni-bancarie-spese-su-accordato-cms1

Lo studio della comunità europea riferendosi agli cittadini dei paesi dove la crisi si senti di più in quanto fortemente indebitati, sostiene che quest’ultimi pagano l’uso più tasse e costi per commissioni rispetto ad altri paesi, con un totale di 178 euro l’anno come accade per esempio in Spagna, appena dietro ai consumatori italiani, che pagano una media di 253 euro. L’esempio più importante è quello che ci consente di parlare dell’aumento del canone di manutenzione delle carte di credito che è aumentato del 41,86% negli ultimi tre anni, secondo la Banca di Spagna.

500_euro-money1-150x150

L’OCU fa un’osservazione che è ben condivisa da molti, soprattutto da parte degli utenti, il minimo che possiamo fare è rendere esente dal pagamento delle commissioni i clienti che hanno pagato lo stipendio, ma dice che i consumatori non dovrebbero chiedere migliori condizioni per conti correnti e di debito per la gestione della carta di credito.

Già molte banche cercano di eliminare ulteriori costi per le carte di debito per i clienti che sono soliti domiciliare lo stipendio o pensione, anche utenze di ogni genere come ad esempio il pagamento della bolletta della luce, del gas, del telefono, eccetera. Ma nel caso di carte di credito è un altro discorso perché, disponendo di una vasta gamma di prodotti, le organizzazioni tendono a sfruttare un’ elevata carica di tasse annuali, alcune superiore a 90 euro.

spese-bancarie

In un periodo di crisi economica è normale pensare che ulteriori costi che derivano dall’eventuale indebitamento a cui soprattutto gli operatori economici dovranno ricorrere per alimentare le proprie politiche aziendali, possono appesantire una condizione dell’economia interna che di per sé è già abbastanza complessa. Infatti, anche l’aumento di tali oneri bancari potrebbe scoraggiare gli investimenti che, si ritiene invece siano indispensabili ,per ripristinare un percorso di crescita che così in questo caso potrebbe subire ulteriori battute d’arresto.

Impennata dei costi dei mutui in Italia vista dall’Unicredit

In Italia i tassi sui prestiti sono saliti. In altri paesi della zona euro come il Portogallo ad esempio, il governo ha introdotto una legge di riforma del lavoro, mentre ad Atene banchieri internazionali e le autorità greche erano in riunione per stabilire i dettagli di un piano complesso per ristrutturare il debito.

pila-monete

L’Italia ha venduto 3.500 milioni di € di buoni in tre anni al 4,8%, ed è crescita di 1,1 punti percentuali rispetto il mese scorso. Il tasso delle obbligazioni di 10 anni ha un valore di 2.690 milioni 5,77%, con un incremento di 0,8 punti percentuali rispetto a giugno.

Alcuni analisti del gruppo bancario Unicredit hanno detto che i risultati erano entro le aspettative, e hanno notato che nei tre anni, le obbligazioni erano state sotto un’intensa pressione in particolar modo negli ultimi giorni. “L’asta è in mezzo ad un contesto di mercato difficile, con il tema del limite di indebitamento degli Stati Uniti ancora irrisolto, e le voci infondate la mattina di acquisizione (obbligazioni) da parte della BCE (acronimo inglese Banca centrale europea) e la possibile rinuncia (ministro delle Finanze Giulio) Tremonti. Tutto questo ha contribuito a creare un ambiente amichevole per l’asta “, ha detto Unicredit.gruppo-unicredit

Nonostante le evidenti tensioni tra Tremonti e il Primo Ministro Silvio Berlusconi, il ministro delle Finanze, ha il merito di aver condotto l’Italia nel corso della crisi del 2008 – non ha mostrato segni di voler smettere, e gode ancora del supporto del governo. D’altra parte, a Lisbona, il nuovo governo portoghese ha presentato al Parlamento la sua prima proposta di riforma del lavoro importante. La proposta di riduzione dei pagamenti compensativi ai lavoratori in esubero come parte di una lunga lista di misure che il Portogallo è impegnato a prendere in cambio di un pacchetto di salvataggio economico per 78.000 milioni di euro (112.000 milioni), parte degli sforzi Europa per contenere la crisi del debito.

I datori di lavoro hanno detto che la mossa contribuirà a ridurre la disoccupazione record di fronte al paese, permettendo alle aziende di assumere lavoratori senza impegnarsi a fare spese per il futuro che siano potenzialmente di grandi dimensioni. Tuttavia, i sindacati ritengono che questo pregiudichi i diritti dei lavoratori e stanno organizzando delle proteste.mutui adusbef troppo cari

Il governo, una coalizione di centro-destra tendenza, ha abbastanza voti in Parlamento per garantire che la loro proposta sarebbe stata approvata. Ad Atene, le autorità greche e banchieri internazionali erano riunione per stabilire i dettagli di un piano complesso per ristrutturare il debito greco in mani private sotto il nuovo accordo di salvataggio del paese ellenico.

Conto corrente bancario

Il conto corrente è un contratto tra una persona o una società e una banca, per cui i soldi primo deposito.

I soldi dal conto può essere ruotato di controlli, oppure lo si può rimuovere con un bancomat ed effettuare pagamenti utilizzando una carta di debito, pagamenti automatici o pagare bollette o denaro filo ad altri account attraverso l’sito web della banca. Per ognuna di tali operazioni, il contratto obbliga la banca per effettuare pagamenti, mentre ci sono soldi nel conto oppure quando ci sono soldi disponibili in una linea di credito associata all’account.

5151268-concettuale-immagine--la-scelta-del-conto-corrente-bancario

Pertanto, è chiaro che il contratto obbliga il cliente a mantenere i soldi nel conto o la linea di credito per pagare quando è stato occupato. Per beneficiare di un conto corrente requisiti da rispettare sono:

Il cliente deve dimostrare di risorse finanziarie per mantenere fondi sufficienti nel conto corrente e quindi soddisfare i pagamenti delle operazioni effettuate tramite il conto (con assegni, carta di debito o altro).

conto_corrente_bancario

Le banche hanno modi diversi di valutare la solvibilità del cliente, in modo diversi piani sono offerti conti correnti che rientrano in queste caratteristiche. Tutti i paesi occidentali dove vi è un elevato livello di alta informatizzazione, molti operatori commerciali ma anche diversi utenti privati adoperano un Conto Corrente Online che, come sappiamo, si caratterizza per il fatto che si utilizza solo ed esclusivamente tramite internet senza che vi sia la necessità di avere a che a che fare con una banca tradizionale e senza che vi sia la necessità di recarsi presso i suoi sportelli per eseguire le operazioni finanziarie che possono essere tranquillamente essere eseguite sulla rete.

tassa-contante-banche-boicottaggio

Chiaramente se si pongono in essere in modo autonomo le transazioni, il costo dell’operazione sarà ridotto o pari a zero anche perché l’istituto che opera sulla rete non dovrà sostenere dei costi per l’operazione informatizzata. Un conto corrente bancario che opera solamente sulla rete fa si che vi siano dei vantaggi, ma anche dei svantaggi rispetto ad un conto tradizionale ed è pertanto rilevante prendere in considerazione alcuni punti importantissimi per fissare il da farsi. Quando si apre un Conto Corrente bancario online, vi sono costi che bisogna tenere in considerazione, come il canone mensile, costo per operazione, bancomat, costo bonifici ecc. Altri costi per servizi complementari, come conto titoli, carta credito, carta di debito, carta ricaricabile Operazione per le operazione di acquisto e vendita dei titoli e per operazioni di trading online.

Trova le migliori offerte bancarie. Informati, leggi, confronta e scegli quella più conveniente.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia