Banco Posta. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Banco Posta’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Banco Posta. Puoi navigare con un click su ogni titolo

La Conciliazione con Bancoposta in caso di bonifici bancari

mutuo-affitto-bancoposta

L’istituto della conciliazione può essere adoperato anche nel caso in cui si tratti di problemi inerenti i bonifici transfrontalieri, tale fattispecie che viene anch’essa disciplinata da uno specifico regolamento, il quale prevede che il reclamo può essere inoltrato solo le transazioni finanziarie internazionale che vengono eseguite da conto corrente in favore di un altro conto corrente (bonifico transfrontaliero) di importo sino a 50.000,00 euro da o per Paesi UE e Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera facenti parte dell’Associazione Europea di libero scambio (EFTA).

Dopo aver compilato il modello di reclamo online è possibile inoltrarlo direttamente tramite raccomandata con avviso di ritorno al seguente indirizzo: Poste Italiane S.p.A. – Business Unit BancoPosta – Reclami – Viale Europa n. 175 – 00144 ROMA, nel caso in cui si debba presentare un reclamo.

In caso di ricorso, invece , bisogna presentare il modulo al seguente indirizzo: Organo Decidente Controversie in materia di Bonifici Transfrontalieri (ODECOBT) presso Legal Affairs – Contrattualistica e Diritto Industriale – Procedimenti Autorità Indipendenti – Viale Europa n. 175 – 00144 ROMA.

Se il ricorso non ha prodotto i risultati sperati, allora si può ricorrere alla procedura di conciliazione, compilando il modello con cui si fa richiesta di tale istituto giuridico.

Una volta presentato il reclamo, se non si è ottenuta risposta o la stessa è ritenuta insoddisfacente è possibile attivare la procedura di conciliazione, mediante la compilazione in tutte le sue parti del modulo di “domanda di conciliazione” che va firmato e inviato a noi insieme a qualsiasi documento utile che faciliti la comprensione della problematica e che valga a provare le vostre ragioni.

Conciliazione Bancoposta

poste-italiane-conciliazione-come-fare

Sulla base dell’accordo raggiunto tra La Casa del Consumatore con Poste Italiane è possibile ricorrere all’istituto giuridico della conciliazione nel caso in cui vi siano dei problemi inerenti i servizi offerti da Poste italiane e i clienti stessi fruitori di tali servizi. Si può ricorrere alla conciliazione nei casi previsti dal regolamento e che può adoperata da tutti i clienti che sono titolari di un conto corrente BancoPosta in caso di reclami che possono riguardare spese e commissioni, valute versamenti e accreditamenti, valute prelevamenti e addebitamenti, termini di disponibilità, vidimazione assegni, oneri fiscali,carte Postamat Maestro. La domanda di conciliazione può essere inoltrata solamente se è stato già fatto il reclamo.

Secondo il regolamento vigente, il reclamo per servizi e prodotto di Bancoposta può essere presentato se si contesta la mancata osservanza delle condizioni contemplate nello schema contrattuale sottoscritto o delle condizioni economiche che formano oggetto del medesimo contratto. Altro caso è il mancato adempimento alle prestazioni previste dal contratto e non rispettate e che concernono il ritardo di una prestazione la mancata esecuzione della stessa. Online trovate il modello per il reclamo che si può inviare tramite fax al numero 06/59580160 o mediante raccomandata con avviso di ritorno al seguente indirizzo:

Poste Italiane S.p.A. – Business Unit BancoPosta – Reclami – Viale Europa 175 – 00144 Roma.

Carta BancoPosta

carta_postamat_maestro

Carta BancoPosta Più è un prodotto offerto da Poste Italiane che presenta un costo annuale complessivo di 40,99. La particolarità di questo conto corrente consiste nel fatto che se avete la possibilità di domiciliare una bolleta sul vostro c/c o farvi accreditare lo stipendio o la pensione non sosterrete alcun costo. Inoltre dovete sapere che essendo anche una carta di credito, Bancoposta più può essere adoperata per porre in essere più transazioni in tanti esercizi commerciali che fanno parte del circuito della Mastercard.

Inoltre avrete modo di adoperare questo magnifico strumento di pagamento anche per le vostre operazioni online e tutte le volte che avrete fatto degli acquisti, poste italiane vi manderà un sms con il resoconto della transazione eseguita nel quale verranno esplicitati tutti i dettagli del pagamento eseguito.

La carta BancoPosta Più viene rilasciata a tutti coloro i quali lavorano e generano reddito, ciò vale anche per i pensionati fino a settant’anni.

Bancoposta online

Immagine-primo-articolo

Conto BancoPosta Più, il conto corrente che ti fa accedere a tutti i vantaggi e alle esclusive promozioni della nuova offerta BancoPosta Più.

A partire dal 1° settembre 2011 i titolari di conto BancoPosta più potranno fruire di un esclusivo vantaggio: tasso di interesse annuo creditore lordo dell’1%! (se al 31/12 di ogni anno risulteranno sul conto l’accredito dello stipendio o della pensione, la domiciliazione delle bollette e l’attivazione carta BancoPosta Più).

  • BancoPosta Più: aggiunge servizi, abbatte le spese
  • Spese tenuta conto annue 30,99 euro
  • Scopri come
  • azzerare
  • i costi »
  • Quota annua Postamat 10,00 euro
  • Quota annua carta di credito BancoPosta Più 30,99 euro
  • Principali condizioni economiche
  • Tasso d’interesse lordo
  • 0,25%
  • Libretto assegni gratis
  • Domiciliazione utenze gratis
  • Deposito titoli max 30,00 euro
  • Estratto conto mensile online gratis
  • Estratto conto mensile cartaceo gratis
  • Estratto conto trimestrale cartaceo gratis
  • Estratto conto semestrale cartaceo gratis
  • Spese apertura e chiusura gratis

Fonte: http://www.poste.it/bancoposta/contoecarte/IndexContoPiu.html

Offerte Carte di poste italiane: molte opzioni a misura di clienti

images Oggigiorno, non tutti scelgono di andare in giro con molti denari in tasca: il pericolo di un furto genera preoccupazione e potrebbe prosciugare quel tesoretto mensile che proviene dal proprio lavoro.

Per questo motivo, vanno di moda le carte sostitutive della moneta cartacea. Infatti, non è un caso se Poste Italiane sponsorizza nel proprio sito web alcune Carte Banco Posta di tutti i tipi e per tutti i gusti: carte di credito, carte prepagate o carte di pagamento e prelievo per rispondere a ogni esigenza e per soddisfare qualsiasi stile di vita. Ovviamente, la qualità di Poste Italiane è rinvenibile anche nei prestiti Banco Posta.

Tra le carte prepagate vi sono le Carte Postepay che garantiscono pagamenti sicuri online e nei negozi senza essere titolari di conto corrente Banco Posta, ma vanno “caricate” prima di effettuare le operazioni; le Carte Postamat sono indicate per prelievi di contanti e pagamenti con addebito contestuale dell’importo su conto corrente, mentre le Carte di Credito prevedono Prelievi e pagamenti che vengono addebitati su conto corrente in una data successiva a quella dell’operazione, in un’unica soluzione oppure a rate.

Quindi, consumatori, sappiate che la scelta è molto variegata e omologata sulle vostre esigenze!

Prestito Banco Posta online: tecnologia e velocità

imagesDa un po’ di tempo, Poste Italiane ha dato vita a una formula finanziaria che permette ai consumatori di accendere prestiti anche in rete grazie all’offerta Prestito BancoPosta online appartenente al Mondo Banco Posta, infatti, bisogna però essere titolari di un conto corrente Banco Posta online da almeno 6 mesi, ma la somma erogabile arriva fino a 20.000 euro con TAN dell’8,50%  e TAEG 8,85%. Inoltre, la durata del prestito va dai dodici agli ottantaquattro mesi e per richiederlo basta entrare nel BancoPosta on-line e compilare il form con i dati personali. Alla fine, si stampa il modulo e si firma. Ovviamente, è necessario allegare alla richiesta i documenti necessari quali la copia fotostatica della busta paga più recente (se il richiedente è un dipendente), estratto del Conto Corrente BancoPosta da cui scaturisce l’accreditamento dello stipendio/pensione, la fotocopia del Codice Fiscale e della documento di identità in corso di validità; da non dimenticare la copia del Modello Unico inoltrato in sede di recente dichiarazione dei redditi con relativo F24 che attesta il pagamento delle imposte (se il richiedente è un libero professionista). Se Poste Italiane accetterà di concedere il prestito farà pervenire una comunicazione elettronica all’indirizzo Postemail del richiedente e  confermerà in pochi giorni sul Conto BancoPosta l’intero ammontare.

Offerte Poste italiane: Prontissimo Rata Tonda in promozione

indexPoste Italiane offre molti prodotti ai suoi clienti, basta ricordare il famoso banco posta quinto fatto apposta per i dipendenti e pensionati.  Ma, riserva fino al 31 luglio del 2011 una promozione molto conveniente ai suoi clienti (anche non correntisti): al di là del mutuo, è possibile richiedere un prestito da mille fino a dieci mila euro per realizzare i propri progetti di vita quotidiana ad un tasso molto vantaggioso e con una rata tonda, cioè una rata facile da scegliere e da ricordare! La durata del prestito varia: da ventiquattro a settantadue mesi, ma le spese sono gratuite così come gratis è l’istruttoria.

Per richiedere e ottenere il finanziamento bisogna recarsi presso un’agenzia postale (o compilare la richiesta online) ed effettuare la richiesta inserendo tutti i dati necessari ed esibendo un documento d’identità, la tessera sanitaria ed un documento di reddito.  L’erogazione avverrà entro poche settimane e mediante Bonifico domiciliato in Ufficio Postale o accredito su conto BancoPosta. Il rimborso del prestito può basarsi su comodi bollettini postali o addebito su conto corrente postale se si è correntisti. Il Tan è fisso al 12,50%, invece il Taeg è pari a 13,43% : cogliete questa occasione al volo!

Mondo BancoPosta

Mondo BancoPosta è il programma di fedeltà dedicato ai possessori di un conto BancoPosta.

Ogni volta che si usa il contol conto e si acquistano prodotti e servizi BancoPosta si accumulano punti validi che consentono di scegliere uno dei numerosi premi del catalogo Mondo BancoPosta. L’iscrizione è gratuita.

Come accumulare punti: Accumulare punti è facile Basta effettuare operazioni sul proprio conto o acquistare i prodotti finanziari BancoPosta.

Trasferimento punti: Non hai abbastanza punti per richiedere il premio che desideri? Con Mondo BancoPosta puoi ricevere da un amico iscritto al programma tutti i suoi punti o, viceversa, puoi regalargli tutti i tuoi punti.

Carta BancoPosta

La Carta BancoPosta Ricaricabile è una proposta di BancoPosta che mette a disposizione del titolare un credito di 1.600 euro, utilizzabile in molteplici situazioni. Si tratta di una carta di credito revolving emessa da Agos Itafinco S.p.A.

Non è necessario rimborsare a fine mese tutto quello che viene speso, lo si può fare comodamente in piccole rate mensili. In questo modo si ha la possibilità di pianificare tutte le proprie spese, gestendo in modo più agevole il denaro.

Carta BancoPosta mette a disposizione un fido di denaro da utilizzare come si preferisce, facendo acquisti nei negozi, richiedendo un bonifico o un assegno, pagando le ricariche telefoniche, il pedaggio autostradale e molto altro ancora.

Quando si utilizza la carta, il credito a disposizione diminuisce, ma si ricarica ogni volta che effettui i rimborsi.

Di seguito le condizioni economiche:

Spese connesse alla concessione ed uso della Carta BancoPosta
Circuito MasterCard
Fido concesso € 1.600
Quota annuale Carta € 15,49
Quota annuale Carta Supplementare € 10,33
Spese per emissione carta sostitutiva gratuita
Commissioni per prelievi a mezzo di macchina automatica ATM € 3,87
Estratto conto mensile € 1,03
Interessi e spese connesse alla concessione del credito
Periodicità e modalità di calcolo degli interessi Mensile Posticipato
T.A.N. 14%
T.A.E.G. 14,934%

Mutuo BancoPosta

BancoPosta

Il Mutuo BancoPosta permette di finanziare i progetti più importanti. Si può scegliere il mutuo BancoPosta più adatto alle proprie esigenze con condizioni tra le più vantaggiose sul mercato.

Queste le principali modalità:

  • Acquisto – Acquistare la 1° o la 2° casa, durata da 5 a 30 anni
  • Ristrutturazione  – Rinnovare l’abitazione, durata da 5 a 30 anni
  • Surroga – Trasferire senza spese il vecchio mutuo, durata da 10 a 30 anni
  • Doppio Gusto –  Trasferire il vecchio mutuo e ristrutturare casa, durata da 5 a 30 anni
  • Sostituzione + liquidità – Trasferire il vecchio mutuo ed ottenere una liquidità aggiuntiva rispetto al debito residuo, durata da 5 a 30 anni
  • Liquidità – Trasformare in denaro contante il valore dell’immobile, durata da 5 a 20 anni

Condizioni economiche

Il tasso di un mutuo corrisponde alla somma di un parametro del mercato dei capitali (IRS per il tasso fisso, Euribor per il tasso variabile, tasso BCE per il mutuo tasso variabile BCE) e di una maggiorazione detta anche “spread”.

I tassi applicati al mutuo BancoPosta sono aggiornati ogni mese; i parametri sono rilevati l’ultimo giorno lavorativo del mese precedente alla sottoscrizione del modulo di richiesta.

Il tasso del Mutuo BancoPosta è determinato al momento della stipula.

Spese

Spese di istruttoria 100 euro per finalità Acquisto, Ristrutturazione, Sostituzione più Liquidità e Sostituzione più Ristrutturazione; 200 euro per finalità Liquidità; gratuite in caso di finalità Surroga
Spese di perizia 216 euro; a carico della banca in caso di finalità Surroga
Spese ed oneri notarili sono regolate e corrisposte direttamente dal cliente al notaio; a carico della banca in caso di finalita’ Surroga
Commissione per la certificazioneinteressi annuale nessuna
Commissione per il duplicato delle cartificazioni interessi 7,50 euro
Commissione per ogni comunicazione nessuna
Comunicazione per la dichiarazione di sussistenza del credito 7,50 euro
Commissione per l’accollo da parte di un terzo 25,00 euro
Commissione per l’assenso alla riduzione, restrizione, cancellazione dell’ipoteca Nessun compenso dovuto
Imposta sostitutiva 0,25% dell’importo del finanziamento e trattenuta al momento dell’erogazione, per l’acquisto o la ristrutturazione di prima casa e sue pertinenze, nonché per i mutui con finalità sostituzione+ristrutturazione, sostituzione+liquidità e liquidità
Imposta sostitutiva 2,00% dell’importo del finanziamento e trattenuta al momento dell’erogazione, per l’acquisto o la ristrutturazione di case o sue pertinenze diverse dalla prima
Interessi di mora T.A.N. vigente per la rata impagata maggiorato di 2 punti percentuali per anno

Trova le migliori offerte bancarie. Informati, leggi, confronta e scegli quella più conveniente.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia