Come Ricaricare Una Carta Postepay

Fare la ricarica della carta Postepay non per nulla cosa difficile e si può eseguire in tante maniere tutte diverse tra loro. Chiaramente, è possibile fare la ricarica della carta che si possiede ma anche quella che appartiene a soggetti terzi, è chiaro che bisogna avere presente il numero carta ed il nome dell’intestatario. Per eseguire una ricarica Postepay, come si è detto prima è possibile farlo in diverse modi.6295.immagine2.12_26_Postepay_nelle_ricevitorie_Sisal___logo_BASSA

Uno di questi prevede di andare presso l’ufficio di poste italiane più vicino per eseguire la ricarica direttamente allo sportello, dove un operatore eseguirà l’operazione per voi dopo aver compilato un modulo ed aver esibito un documento di identità. Questo metodo è di certo molto sicuro e non correte alcun rischio. L’operazione vi costerà un euro e pertanto si consigli di eseguire l’operazione solo se bisogna ricaricare la carta postepay di un importo di poco conto.

cartapostepay

Altro modo, altrettanto sicuro che si può usare per riuscire ad ottenere sempre lo stesso risultato è quello di registrarsi presso il sito web di poste italiane al fine di creare un account che si servirà non soltanto per ricaricare la postepay, ma anche per eseguire altre operazione rilevanti sul piano finanziario che vi consentono di evitare le snervanti ore che potreste trascorrere all’interno di un ufficio postale attendendo che arrivi al più presto il vostro turno dinanzi ad una spesso, molto lunga coda. Pertanto, una volta creato il vostro account, potrete eseguire le operazione di ricarica sia della vostra carta postepay o quella di altre persone. Il costo per l’operazione è lo stesso di quello che si sostiene se ci si reca in qualsiasi ufficio postale, vale a dire un euro. In tutti e due i casi vi verranno domandati dei dati per la sicurezza della transazione. Altro modo per rendere possibile la transazione è di operare sul circuito della Sisal, si tratta di un metodo sicuro anche se ci sono dei pro e dei contro che bisogna tenere in considerazione.

bfbd38e9d747d7f58665bb7ca5febd89_medium

Ad esempio, non si possono fare delle ricariche che superano i 1000 euro e l’importo della commissione è di due euro invece dell’euro che di solito si paga tramite poste italiane. Nulla di insuperabile, in ogni modo. Come ultima opportunità è possibile adoperare un qualsiasi sportello Postamat che scalerà il saldo dalla carta che si intende adoperare. La postepay si presenta come un comodo mezzo di pagamento e, a questo deve principalmente la sua enorme diffusione che ha avuto luogo negli ultimi cinque anni. Non bisogna dimenticare che anche internet ha favorito la sua proliferazione ricordando che, facendo parte del circuito della Visa electron è facilmente collegabile a paypal, consentendo in questo modo a tutti gli utenti di fare le proprie operazioni di acquisto o di vendita in modo sicuro quando si interagisce sulla rete. Non ci meravigliamo più di tanti se il suo uso dovesse ancora accrescere, oggi, sia sulla rete che nel modo tradizionale, risulta essere uno strumento molto comodo per fare tutte le operazioni di cui gli utenti-consumatori hanno bisogno.

Artículos relacionados