Conto Conto. Tutti i nostri post che parlano di: Conto Conto

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Conto Conto. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Miglior conto corrente per i giovani

Il conto corrente più adatto ai giovani è “Stile virtuoso” di Banca Carige. Con un costo di 33,5 euro l’anno si aggiudica la palma d’oro tra i conto correnti italiani. In seconda posizione troviamo Zerotondo under 26 di Intesa Sanpaolo al prezzo di 36,5 euro annui. Invece aprire un conto con Deutsche bank costa quasi il triplo. Nella versione base con più operazioni il prezzo è di 104 euro l’anno. Un po’ troppo per un giovane squattrinato e magari con le tasche bucate. Al terzo posto c’è Barclays “progressive” (38,08 euro annui). La classifica completa:

Il conto per i giovani

Il conto per i giovani

  • Banca Carige “Stile Virtuoso”………………………………….33,5 euro
  • Intesa Sanpaolo “Zerotondo Under 26”………………………..36,5 euro
  • Barclays “Progressive”…………………………………………..38,08 euro
  • Credem “Friends”……………………………………………..41,21 euro
  • Banca Sella “Conto corrente semplice”………………………..49 euro
  • Bnl “Revolution”………………………………………………………37,5-106,5 euro*
  • Cariparma “Conto Vyp”.……………………………………………………65,19 euro
  • Banco Popolare “Studiare 18-29”…………………………………………….72 euro
  • Bpm “Compalition maggiorenni”…………………………………………….73,25 euro
  • Unicredit “Genius giovani”…………………………………………………85,9 euro
  • Banca Mps “Nuovo giovani più”…………………………………………….95,6 euro
  • Ubi banca (Pop. Bergamo) “Duetto Basic”……………………………….99 euro
  • Deutsche Bank “Db Componi”…………………………………………….104 euro

L’addebito del canone avviene solo nei mesi in cui il cliente va allo sportello. Il costo minimo è riferito a chi va allo sportello due volte l’anno. Il massimo a chi va tutti i mesi.

Conti correnti convenienti?

Banche con zucche, impiegati che ballano all’arrivo del cliente, o direttori che in mezzo al deserto tracciano cerchi. Di conti correnti convenienti ce ne sono tanti, ma quale davvero conviene?

Domanda apparentemente semplice, ma quale risposta? Guardo i costi? Oppure il rendimento? Per chi non se ne intende esiste solo l’imbarazzo della scelta eppure non è così come sembra. A tal proposito esistono siti per comparare i conti che metteno a disposizione utilissimi calcolatori che ci permettono di confrontare i costi dei conti correnti dei principali istituti di credito italiani, potendo in questo modo farsi un’idea su quello che può essere il conto corrente più adatto alle proprie esigenze.

Evitiamo di finire con le tasche vuote. Immagine: www.agetoscana.it

Evitiamo di finire con le tasche vuote. Immagine: www.agetoscana.it

Già perché con un rendimento del 2%, o promesse di “zero costi”, gli occhi brillerebbero a chiunque, ma ci sono tante altre cose da dover sapere, e una volta letto il contratto, il conto corrente potrebbe non sembrare così appetitoso come in pubblicità se si tiene conto delle spese di registrazione,del canone periodico, delle commissioni, delle spese postali per invio documenti, di quelle per la chiusura del conto, o l’imposta di bollo. Per quanto riguarda il tasso di interesse non c’è da aspettarsi tanto, la maggior parte delle banche lo ha quasi azzerato in cambio di una riduzione delle spese.

Il conto corrente, dunque, non deve essere inteso come un prodotto attraverso cui far fruttare i propri soldi, ma come uno strumento il più vicino possibile alle nostre esigenze. In ogni caso leggere di tassi di interesse più alti della media fa gola, ma è importante che, in cambio, non vengano richieste spese eccessive che non sarebbero coperte neanche dal rendimento che ci è stato promesso, in questo caso è meglio optare per conti più convenienti ma che non offrono alcun tasso di interesse.Insomma, metterselo nella zucca, alla fine, non sembra così semplice.

Velia Serino

Conto Conto Banca Carige

Conto Conto Schermata sito contoconto.it

Conto Conto Schermata sito contoconto.it

Le 5 ragioni per scegliere Conto Conto di Banca Carige sono un ottimo riassunto di quello che ci può offrire questo “nido” per i nostri risparmi. Si tratta appunto di un conto creato unicamente per rendere un tasso d’interesse molto elevato (2,5%) in cambio di non offrire la maggior parte dei servizi comuni che offrono il resto dei conti. Conveniente? Dipende dalle nostre necessità. Se quello che vogliamo è mantenere una cifra al di sotto dei 50.000 per più di 180 giorni in un conto allora si, conviene.

  • Il tasso lordo di contoconto.it è del 2,50%, uno dei migliori sul mercato, con la capitalizzazione degli interessi ogni 6 mesi.
  • Una volta aperto il conto puoi prendere e versare i soldi, come anche chiudere il conto, quando vuoi, senza vincoli di tempo.
  • Le spese di attivazione, gestione ed estinzione sono tutte a carico di Banca Carige. Così come l’imposta di bollo, obbligatoria per legge.
  • È garantito dalla solidità di Banca Carige, una delle più patrimonializzate tra le banche europee, e dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.
  • Pochi semplici passi per l’apertura, la possibilità di seguire online l’andamento della pratica, un Call Center per tutte le informazioni e l’aiuto concreto di cui avrai bisogno.

Trova le migliori offerte bancarie. Informati, leggi, confronta e scegli quella più conveniente.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia